lunedì 7 luglio 2008

Matriosca infinita?

Come in una matriosca stregata, apro inquietanti bamboline dal sorriso stampato cercando una fine che non sembra esistere. Come se la serenità recuperata sempre più faticosamente fosse la chiave, inesorabilmente compromessa, che senza cercare il mio consenso apre la successiva.

1 commento:

tix_tix ha detto...

Ma la serenità si trova nella matriosca o si trova nel profondo della nostra anima?