domenica 10 giugno 2007

Ritorno al futuro...

Al ritorno dall’università, in stazione regalavano piccole lattine di Coca cola come assaggi, esattamente come un anno fa più o meno in questo periodo; salendo le scale mobili poi ho notato il manifesto di un film: il seguito di uno uscito circa un anno fa (con una locandina molto simile tra l’altro…) e sono stata assalita da un deja vu. Fin qui tutto normale, ma sulla scia di questa sensazione , mi è giunto uno dei miei soliti deliri...

Ho incominciato ad immaginare di trovarmi di nuovo nel giugno 2006; niente di eccezionale; solo io, un anno fa, come se per un anno fossi stata catapultata in un mondo parallelo dove ho vissuto 365 giorni per poi tornare da dove ero partita, ma non in un mondo alternativo… Sempre questo, solo con un anno di differenza.
E ho sempre pensato di non avere fantasia…comunque: come se non avessi abbastanza cose a cui pensare senza questi strambi grilli per la testa, ho incominciato ad immaginare la mia vita togliendo quest’ultimo anno… ci avete mai provato? Senza richiamare i vari eventi alla memoria etichettandoli come “positivo” o “negativo”, ma semplicemente rivivendo in un attimo tutte le mie esperienze, le mie avventure, le mie emozioni; tutto insomma!
E se d’un tratto veramente quest’anno venisse cancellato? Come nei migliori libri fantasy; se fosse stato solo un sogno? Uno sbirciare in un mio possibile futuro non ancora realizzato? Come Alice nel paese delle meraviglie, che si risveglia dopo aver vissuto la sua mirabolante avventura, o i ragazzi delle cronache di Narnia che escono dall’armadio di nuovo bambini, dopo aver passato lunghi anni in quel regno fantastico?
Mi chiederete perché mai dovrebbe venirmi in mente una cosa del genere, beh, non chiedetelo a me, sono la persona meno adatta a rispondervi, ma non posso far a meno di domandarmi: togliendo quest’ultimo anno della mia vita… un ventesimo della mia vita: il 5% della mia vita… che percentuale di me eliminerei? Quanto della mia Vita?

Vi rimando la domanda, se non la ritenete una richiesta troppo assurda e balzana… Pensate a quanto ha rappresentato per voi quest’ultimo anno! Avreste mai immaginato di fare quello che avete fatto? Di essere arrivati dove siete ora?
Fermatevi un minuto... solo per prendere un po' di fiato prima di ripartire... giratevi indietro per un attimo… quel tanto che basta per ripercorrere con lo sguardo la strada appena percorsa e gustarne la linearità come di una storia ben costruita e ben narrata; solo che questa volta è reale, e siete voi i protagonisti:
Questa è la vostra storia!!!!

3 commenti:

Ale ha detto...

Che dire... si avvicina il mio primo anniversario con il mio ragazzo... quindi per me è stato un anno importante!!! Non solo per quello. Tante sono le situazioni vissute da giugno 2006 ad oggi!!! Direi che il 4,2% della mia vita è stato fondamentale!!! Sarebbe un vero peccato uscire dell'armadio e ritrovarmi con un anno di meno e senza le cose fatte e vissute in quest'anno passato...

Debora ha detto...

Anch’io ho pensato all’anno passato e se dovessi tornare indietro eliminerei molto (6.67% della mia vita) avrei cancellato il primo anno di liceo!!! Tutta la fatica che ho fatto, se fosse stato solo un sogno mi metterei le mani nei capelli e mi metterei a piangere!!! Ho pensato anche che ogni singolo millesimo di secondo della vita è importante anche se è molto poco, qualcosa che va per il verso giusto non è detto che se capiti un’altra volta uguale, o qualcosa che è capitato per caso: un incontro con qualcuno che non vedevamo da anni o qualcuno che non vedevamo da un anno.
Però se dovessi rincominciare tutto l’anno poi ne sarei felice perché potrei passare più tempo con chi so che non incontrerò mai più come alcune mie compagne che cambiano scuola.

Tix-Tix ha detto...

Mi sono accorto involontariamente di aver risposto ai tuoi quesiti sul mio blog... non cambierei nulla! Cammino a testa alta anche nelle sconfitte perchè mi rendono più forte per il domani! E poi, non mi sento solo, ma sorretto da braccia forti che non permettono "che il piede vacilli".
Non ho intenzione di cambiare la mia vita perchè è mia e solo mia, è un'avventura che nessun altro può vivere al mio posto, è una pietra preziosamente rara che posso rendere ancora più splendente con il mio impegno nel lucidarla. Non la scambierei con quella di un altro perchè è già traboccante di ricchezze! Il mio bilancio non è su un anno va un bel po' più in la!